iLoveTrading

Il Kuwait rassicura i mercati circa il petrolio

Il prezzo del petrolio è sceso dopo che l'Arabia Saudita ha promesso di mantenere i mercati ben forniti di greggio. Le preoccupazioni circa la crescita economica e la domanda di carburanti in Cina hanno gravato anche sui prezzi del greggio stesso. Il petrolio è salito oltre il 9 per cento questo anno e una situazione di stallo sul programma nucleare iraniano ha minacciato di interrompere le forniture di petrolio dal Medio Oriente. Ad oggi i prezzi elevati di petrolio e benzina possono anche frenare la crescita economica globale.

Il governo saudita ha detto che si propone di fornire un adeguato approvvigionamento di petrolio, di stabilizzare i mercati e di far tornare i prezzi del petrolio a livelli equi per i produttori, per i consumatori e per l'industria petrolifera. L'Arabia Saudita produce circa 10 milioni di barili al giorno e dice di avere la capacità di aumentare rapidamente la produzione fino a 12,5 milioni di barili al giorno.

L'Iran esporta invece più di 2 milioni di barili di petrolio al giorno. La minaccia di bloccare le spedizioni di petrolio attraverso lo stretto di Hormuz, strategicamente importante, ha fatto andare in crisi i mercati. Il governatore del Kuwait ha fatto sapere che l'Iran ha assicurato ai suoi vicini che non bloccherà questo corso d'acqua vitale, ma anzi che sta aumentando la produzione.

I sauditi e i kuwaitiani stanno cercando di inviare un messaggio al mercato, dicendo che non si dovrebbe essere così preoccupati per l'Iran. I leader occidentali sono preoccupati del fatto che l'Iran sta sviluppando armi e per questo cercano di mettere pressione finanziaria sul paese al fine di aprire i suoi impianti per un controllo. L'Iran dal canto suo respinge le accuse.

Anche la preoccupazione per un rallentamento dell'economia cinese ha messo sotto pressione i prezzi del petrolio. Il colosso minerario BHP Billiton ha delle previsioni di indebolimento della domanda cinese di minerale di ferro destinato alla siderurgia. La Cina ha inoltre alzato il prezzo della benzina per la seconda volta in due mesi, cosa che potrebbe danneggiare la domanda di carburante.

Nessun commento ancora

Lascia un commento