iLoveTrading

Analisi tecnica, i tre principi fondamentali, parte 2

Abbiamo visto nello scorso articolo che l'analisi fondamentale ha 3 principi. Dopo aver visto il primo, vediamo che il secondo ci dice che i prezzi si muovono in trend. L'analisi tecnica è usata per identificare dei modelli di comportamento del mercato che sono stati, da tempo, riconosciuti come significativi. Per molti pattern di dati vi è un'alta probabilità che essi possano produrre i risultati attesi. Inoltre ci sono dei modelli riconosciuti che si ripetono su base costante.

Ci sono tre tipi di tendenze che si possono distinguere nell'analisi tecnica. La prima è una tendenza toro, ovvero un movimento al rialzo del prezzo, la seconda è un movimento orso, ovvero un movimento verso il basso del prezzo, la terza è una tendenza piatta, con il prezzo che non si muove né verso l'alto, né verso il basso, ma rimane entro un certo intervallo.

Come regola, possiamo dire che i prezzi non si muovono mai linearmente verso l'alto o verso il basso. Tuttavia, in un trend toro i prezzi crescono più velocmente rispetto a quanto scendono, mentre in un trend orso è vero il contrario.

Come principi di base del movimento di prezzo, possiamo dire che una tendenza attiva continuerà con una maggiore probabilità, piuttosto che cambiare la sua direzione, e che un trend si muoverà in una direzione fino a quando non diventa più debole.

Il terzo ed ultimo principio fondamentale è quello che ci dice che la storia si ripete. I pattern grafici sono stati riconosciuti e classificati da oltre 100 anni e il modo in cui si ripetono molti modelli porta alla conclusione che i cambiamenti tornano. Alcuni studi accademici dei mercati finanziari suggeriscono che l'analisi tecnica ha poco potere predittivo, ma ha una serie di indicatori che permettono, basandosi sui dati storici e sulla convinzione che essi si ripetono, di tentare di prevedere il trend.

Nessun commento ancora

Lascia un commento